News

I Cubi in Movimento ad ArTò, il salone delle nuove eccellenze artigiane.
A Torino (Lingotto Fiere) dal 9 all’11 novembre 2012.

Italiano

Progetto ideato da Cittadellarte - Fondazione Pistoletto, si sviluppa nel 2012 grazie al supporto della Camera di commercio di Torino e alla Regione Piemonte, in collaborazione con Confartigianato, CNA e CasArtigiani Torino.

Il progetto è nato nel 2005 a Biella,
grazie alla creatività di Cittadellarte,
alla volontà di CNA Biella,
al supporto della Regione Piemonte,
della Camera di commercio di Biella,
al patrocinio della Provincia di Biella e Unioncamere Piemonte.

CUBO MAPPA

Tenute Sella - Vino
Juan E. Sandoval (Colombia / Italia)
Fossati Marco s.n.c. - Alluminio

il territorio del vino
L’idea di Juan E. Sandoval si ispira al luogo in cui il vino viene prodotto: ovvero al clima, alla terra, all’acqua e alla cantina. Sui lati del cubo sono incise le immagini di mappe, antiche e recenti, della zona di produzione del vino.
La struttura del cubo, realizzata dalla ditta FAAC di Fossati Marco, è composta di profilati d’alluminio di grandi dimensioni ad angolo tondo.
Inoltre attraverso due fori posti sulla faccia superiore del cubo, è possibile vedere al suo interno una fotografia retroilluminata dei vigneti e delle Tenute.
TEMPO DI REALIZZAZIONE: 16 ore
MATERIALE: Profilati e cupole in alluminio per la struttura. Lastre di alluminio spesse 1mm e incise. Fotomontaggio della veduta aerea e panoramica.
TECNICA: Utilizzo di cupole a fusione e di profilati a estrusione collegati fra loro con lavorazione su centro di lavoro e per mezzo di fresatura e asolatura. Le lastre in alluminio incise sono state tranciate con macchina a doppia testa e rifilate, per essere poi incollate direttamente sui bordi dei profilati. All’interno, la scatola luminosa.



Tenute Sella

Tre secoli di storia orgogliosamente biellese.
Dalle due proprietà di Lessona e Bramaterra, nel cuore dell’Alto Piemonte, Tenute Sella produce una gamma di vini conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. Vitigni autoctoni, terroir d’elezione e ricerca della massima qualità in vigneto e in cantina sono le garanzie di continuità di una lunga storia, iniziata nel 1671, che vede la famiglia Sella farsi custode di una tradizione d’eccellenza del territorio biellese. www.tenutesella.it
Contatti: Via IV novembre, 128 - 13853 Lessona (Biella)   tel +015.99455


Vino

I vini a denominazione d’origine prodotti da Tenute Sella sono essenzialmente basati sul Nebbiolo, vitigno principe del Piemonte, affiancato da Vespolina e Croatina, varietà tradizionali del territorio biellese.
Da rigorose selezioni in vigneto, vinificazioni rispettose dei terroir ed invecchiamenti classici, vini eleganti, aromatici, dalle chiare note balsamiche, con accenni speziati e sentori floreali.
Una storia lunga più di tre secoli vede oggi l’azienda dedicarsi alla produzione di limitate quantità di vini d’eccellenza, con l’obiettivo di riportare Lessona e Bramaterra ai fasti meritati nel passato.
Tenute Sella produce oggi circa 90000 bottiglie all'anno da 22 ettari di vigneti di proprietà. La gamma presenta nove vini, articolata sulle tre denominazioni d'origine del territorio biellese: Lessona, Bramaterra e Coste della Sesia. Dalla tenuta di Lessona provengono le uve Nebbiolo, con un piccolo saldo di uve Vespolina, usate per il classico “Lessona” e per le selezioni “Lessona Omaggio a Quintino Sella” e “Lessona San Sebastiano allo Zoppo”. Da uve Nebbiolo di Lessona in purezza si ottiene anche il “Majoli”, un Coste della Sesia rosato.
Dalla tenuta di Bramaterra provengono invece le uve Nebbiolo che si sposano con Croatina e Vespolina per ottenere il “Bramaterra” classico e la selezione “Bramaterra I Porfidi”, cui si affiancano due Coste della Sesia rosso, “Casteltorto” e “Orbello”, e un Coste della Sesia bianco, la “Doranda”, da uve Erbaluce in purezza.


Juan E. Sandoval
- artista
Il lavoro di Sandoval si occupa della relazione tra storia, identità e comunicazione. I suoi lavori  recenti, gli oggetti, gli interventi urbani e i video, trattano di differenti aspetti dell’ibridazione come modo per leggere le culture.
Ha sviluppato progetti in collaborazione con associazioni culturali che lavorano con l’immigrazione. Ha lavorato con membri delle comunità indigene dell’Amazzonia e delle Ande. La sua recente ricerca parte dall’analisi della storia, della relazione tra le culture nella regione colombiano-amazzonica in relazione al modello di sviluppo della cultura occidentale.
Insieme a Filippo Fabbrica è stato curatore di Metodi, un progetto di ricerca della relazione tra arte e società, della mostra Geografia della Trasformazione a Cittadellarte (2004-2005) e di due laboratori di progettazione interdisciplinare condivisa a Venezia e a Gorizia.
Dal 2002 è il responsabile dell’Ufficio Arte di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto.
Contatti: www.tropicalworld.net


FAAC Ditta Fossati Marco S.n.c
- alluminio
Qualità, esperienza e serietà sono le parole chiave che accompagnano la professione in azienda fin dal 1926, anno di nascita della ditta fondata da Marco Fossati come carpenteria metallica, e tramandata alle generazioni successive che hanno saputo adeguarsi alle nuove tecnologie introducendo la lavorazione dell’alluminio e dell’Alucobond. Dalle costruzioni di serramenti in alluminio per nuovi complessi residenziali e industriali, alle ristrutturazioni di edifici d’epoca con sostituzioni senza opere murarie. Un ufficio tecnico all’avanguardia in termini di progettazione e di software dedicati garantisce ai clienti una consulenza e un’assistenza completa per soddisfare ogni richiesta.
Grazie all’esperienza maturata nel settore, alle tecnologie e ai macchinari avanzati (a controllo numerico) che assicurano la precisione delle lavorazioni, vengono realizzati prodotti di alta qualità e funzionalità.

clicca sulle immagini per ingrandirle