News

I Cubi in Movimento ad ArTò, il salone delle nuove eccellenze artigiane.
A Torino (Lingotto Fiere) dal 9 all’11 novembre 2012.

Italiano

Progetto ideato da Cittadellarte - Fondazione Pistoletto, si sviluppa nel 2012 grazie al supporto della Camera di commercio di Torino e alla Regione Piemonte, in collaborazione con Confartigianato, CNA e CasArtigiani Torino.

Il progetto è nato nel 2005 a Biella,
grazie alla creatività di Cittadellarte,
alla volontà di CNA Biella,
al supporto della Regione Piemonte,
della Camera di commercio di Biella,
al patrocinio della Provincia di Biella e Unioncamere Piemonte.

ACQUA AL CUBO

Lauretana SpA - Acqua
Aziz Ceho (Bosnia Erzegovina)
Giulia Chiaberge - ceramica

sostenibile leggerezza
Il cubo progettato da Aziz Ceho consiste di quattro elementi indipendenti a forma di L dal nome del prodotto Lauretana, che assemblati formano il cubo. Tali unità, simili a scaffali aperti, sono gli espositori sia di alcuni lavori in ceramica creati da Giulia Chiaberge, che hanno la peculiarità di avere attinenza con l’acqua (teiere e tazze), e sia delle bottiglie Pininfarina della Lauretana. I quattro elementi possono anche essere utilizzati singolarmente, appesi al muro, come mensole, libreria, portaoggetti, fioriera...
TEMPO DI REALIZZAZIONE: 20 ore
MATERIALE: Terra semire bianca.
Colorazione naturale esternamente e con engobbio bianco internamente.
TECNICA: Interamente foggiato a mano senza l’uso di macchinari. Monocottura a 970°C per 12 ore, con tempo di riposo a forno spento di 12 ore

Lauretana S.P.A.
Giungendo nel territorio biellese si nota a nord-ovest la mole trapezoidale del Mombarone. Dalle sue pendici, ad oltre 1000 m. di altitudine, sgorga l’acqua oligominerale più leggera d’Europa, la LAURETANA. Quest’acqua però arriva da molto più lontano dopo un lungo percorso sotterraneo che si sviluppa dai ghiacciai del Monte Rosa alla sorgente.
Bisogna ritornare indietro nel tempo nel 1883 per vedere la costruzione dello stabilimento termale, stabilimento subito frequentato da personaggi d’alto rango, tra i quali ricordiamo la regina Margherita, Giolitti, Carducci, De Amicis, Eleonora Duse, e molti altri. Negli anni 60 iniziò l’attività di imbottigliamento e commercializzazione dell’acqua che venne denominata LAURETANA in onore alla Madonna  venerata nel Santuario di Graglia.
Oggi l’acqua LAURETANA è venduta in tutto il mondo consigliata grazie alla sua particolare leggerezza da medici e omeopati particolarmente scrupolosi. La cultura delle acque leggere infatti sebbene in Italia sia stata scoperta recentemente è da tempo ben consolidata in molti Paesi dell’Europa e del mondo.

Acqua Lauretana
La leggerezza è una qualità rara... Tra le caratteristiche di un acqua minerale, il residuo fisso, cioè la quantità di minerali contenuti è quella più conosciuta. Un’acqua con residuo fisso basso e leggermente acida è fondamentale per assicurare un ottimo assorbimento ed un’efficace eliminazione delle scorie del metabolismo. L’acqua Lauretana, con solo 14 mg/l, ha il residuo fisso più basso tra tutte le acque minerali commercializzate in Europa. La sua lieve acidità (pH 5,8) e il suo bassissimo contenuto di Sodio (1,1 mg/l) la rendono, oltre che particolarmente leggera, adatta a tutti i tipi di alimentazione. L’acqua Lauretana è raccomandata per la ricostituzione del latte formulato per l’infanzia. La sua acidità permette di raggiungere più facilmente il pH ottimale per l’attività peptica a livello gastrico.
L’acqua Lauretana sgorga limpida e pura da una sorgente ad oltre 1.000 m. slm, da monti contrafforti dei ghiacciai del Monte Rosa, in un territorio privo di contaminazione ambientale e rappresenta sicuramente l’acqua ideale in tutti quei casi dove è importante avere un’acqua leggera che non affatichi l’organismo ma che lo aiuti a svolgere le sue funzioni in maniera naturale.
Lauretana vi garantisce una leggerezza senza confronti.
Contatti: Frazione Campiglie, 56 - 13895 Graglia (BI) - tel 015.2442811
www.lauretana.com

Aziz Ceho - videoartista
Data di nascita: 12.03.1979.
Luogo di nascita: Sarajevo, Bosnia Erzegovina
Formazione:
1993-1997: Istituto Superiore di Arti Applicate, Dipartimento di Design Grafico
1998-2003: Accademia delle Belle Arti di Sarajevo, Dipartimento di Disegno Industriale
Attività:
Ha lavorato nell’ambito del design, del video, della televisione e della musica come produttore video, cameraman, designer, tecnico e curatore. Più recentemente il suo lavoro si è concentrato sulla realizzazione di video e di documentari, la produzione e il supporto di progetti indipendenti  con i media, la ricerca e la valutazione, le collaborazioni con scrittori, artisti, attori, produttori sempre attraverso l’utilizzo di media digitali.

Terraterra - Laboratorio artigianale di Giulia Chiaberge - ceramica
Affascinata dalle potenzialità creative della terra, Giulia Chiaberge inizia nel 1986 avvicinandosi alla manipolazione dell’argilla e alla lavorazione al tornio presso la bottega Giulio Lanza.
Trasferitasi a Pavia nel 1989 frequenta il laboratorio del maestro artigiano Claudio Ramaioli, dapprima come allieva e poi come collaboratrice fino ad oggi.
Nel 1996 fonda a Biella la Cooperativa Na.Tur.Arte., con la quale svolge attività didattiche e visite guidate presso l’Ecomuseo della terra cotta di Ronco Biellese, e dal 2006 coordina un progetto didattico quinquennale con una classe pilota delle scuole primarie del paese creando insieme agli allievi un prodotto “editoriale” sulla storia e sulle tecniche di produzione ceramica locale.
Nel 2002 inaugura il laboratorio TerraTerra di Via Mazzini 31 a Biella; un anno dopo ottiene il riconoscimento di Eccellenza Artigiana della Regione Piemonte, che la seleziona nel 2005 e nel 2009 per il progetto Bottega Scuola.
Contatti: Via Mazzini, 31/A - 13900 Biella   www.terraterrabiella.com

clicca sulle immagini per ingrandirle