News

I Cubi in Movimento ad ArTò, il salone delle nuove eccellenze artigiane.
A Torino (Lingotto Fiere) dal 9 all’11 novembre 2012.

Progetto ideato da Cittadellarte - Fondazione Pistoletto, si sviluppa nel 2012 grazie al supporto della Camera di commercio di Torino e alla Regione Piemonte, in collaborazione con Confartigianato, CNA e CasArtigiani Torino.

Il progetto è nato nel 2005 a Biella,
grazie alla creatività di Cittadellarte,
alla volontà di CNA Biella,
al supporto della Regione Piemonte,
della Camera di commercio di Biella,
al patrocinio della Provincia di Biella e Unioncamere Piemonte.

ARIANNA 150

tessere vie d'uscita

IMPRESA TESSILE

artista: Sara Conforti (Italia)

artigiano e materiale:
Sergio Morello, costruttore di antichi telai in miniatura
Casa del Legno di Iseni Agostino
- legno


CONCEPT: una simbolica tessitura del gomitolo di filo rosso che Arianna consegnò a Teseo per uscire dal labirinto.
Un metaforico intreccio tra fiducia e collaborazioni in un presente che ha bisogno di nuovi Miti e di nuovi Eroi.
TEMPO DI REALIZZAZIONE: 45/50 ore
MATERIALE: Legno
TECNICA: Cubo in mogano con inseriti i movimenti di un antico telaio a mano.
Si può così vedere quella che è l'antica arte del tessere. L'ordito in pura lana è preparato a mano così come il liccio che è riprodotto. Il pettine in bambù è legato con lo spago esattamente come li facevano una volta. .

Sara Conforti - artista
Nata a Torino il 15/12/1973, residente a Torino.
Diplomata all'Istituto Statale d'Arte per il disegno della Moda e del Costume "Aldo Passoni" di Torino, laureata in DAMS Storia dell'Arte Moderna presso Facoltà di Scienze della Formazione a Torino.
Master in Comunicazione Ambientale IED, Torino.
Dal 2003 collabora con Cittadellarte-Fondazione Pistoletto Onlus.
Svolge ricerche nei differenti linguaggi dell'arte contemporanea per una trasformazione sociale responsabile volte alla rappresentazione dell'inter-connessione tra creatività e tessuto sociale.

Sergio Morello - artigiano: riproduzione di antichi telai in miniatura
Fin da giovane ho sempre considerato la tessitura un'arte e per questo ne sono sempre stato affascinato. Negli anni '70 mi sono costruito un telaio in legno in  miniatura e questo funzionava benissimo. Da qui è nata questa mia passione, che poi nel tempo è divenuta soprattutto una ricerca per sapere come costruivano gli antichi telai in legno, come si preparavano i licci , i pettini e le navette.
Ora ho la soddisfazione di poter riprodurre 7 diversi modelli in  miniatura e di varie epoche, in scala 1/10. In qualità di hobbista li espongo in vari mercatini nel Biellese e nella Valsesia.

 

 

 

 

 

 

 

clicca sulle immagini per ingrandirle